In evidenza News

Su Rainews lo speciale sui tesori della Costa d’Amalfi

Domani alle ore 13, 45 e poi in replica alle 21, 45 andrà in onda su Rainews lo speciale sui tesori della Costa d’Amalfi nel corso della trasmissione “Mordi e fuggi”, protagonista l’oro giallo delle nostre terrazze, i limoni. La troupe della Rai è stata in Costiera per tre giorni per raccontare la ricchezza della produzione unica dello “sfusato” celebre in tutto il mondo e utilizzata in innumerevoli settori, dalla gastronomia alla farmaceutica. Molti i testimonial del programma, dal pasticciere Sal de Riso, al ristoratore Salvatore Calce, al “contadino volante” Salvatore Aceto che come tutti i coltivatori della zona non ha a disposizione se non le sue gambe per arrampicarsi sui pergolati di legno e passare da un albero all’altro. Le telecamere Rai hanno fatto tappa anche a Ravello, entrando nel gioiello di Villa Rufolo, cicerone il direttore della villa, Secondo Amalfitano.

Un servizio che celebra la bellezza e la ricchezza ma anche l’enorme potenzialità di un sistema produttivo che è uno dei collanti della rete differenziata eppure unita nelle specifiche diversità di tutti i comuni della Divina.

 

Villa Rufolo


Piazza Duomo
84010 Ravello (Sa) - Italia

tel./fax +39 089 857621
e-mail: This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
pec: This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

www.villarufolo.it



TripAdvisor

Fondazione Ravello


Sala Frau
Viale Richard Wagner, n. 5
84010 Ravello (Sa) - Italia

tel. +39 089 858360
fax +39 089 8586278
e-mail: This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
pec: fondazioneravello@pec.fondazioneravello.eu

www.fondazioneravello.it


RAVELLO FESTIVAL

Box Office +39 089 858422
e-mail: This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

www.ravellofestival.com

Twitter @villarufolo

Instagram @ig_villarufolo

Log In

Create an account